facebook youtube Image Map

Sirene

by Big Mimma

/
  • Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.

     €2 EUR  or more

     

1.
03:32
2.
03:25

credits

released 03 April 2015

tags

license

all rights reserved

feeds

feeds for this album, this artist

about

Big Mimma Messina, Italy

contact / help

Contact Big Mimma

Streaming and
Download help

Track Name: Meridiana
Liberamente tratto dall’Horcynus Orca di Stefano D’arrigo (1975). Freely inspired by Stefano D’arrigo’s masterpiece Horcynus Orca
Meridiana navi buttana
Agosto bampa sirene
Polpacci sudati e livide braccia di guerra
Calda la carne di essicate signore, signore

A lampa du faru ci schiaccia l’occhio e morti mazzati
Calda la carne di essicate signore, signore

Meridiana navi buttana
Agosto bampa sirene
Polpacci sudati e livide braccia di guerra

La rina, mitraglia e raggi
Di fuoco e polvere
‘Ndria Cambria spiava li fanali
dill’ultima funnata morti
mentre alla turri stutava ciniri
di li iorna cunsumati

Verde la casa da li finestri ianchi
Unni vinneru
La me ultima miseria

Meridiana nave buttana
Agosto brucia sirene
Polpacci sudati e livide braccia di guerra
Calda la carne di essicate signore, signore
La luce del fare fa l’occhiolino
Ai morti trucidati
Calda la carne di essicate signore, signore

Meridiana nave puttana
Agosto brucia sirene
Polpacci sudati e livide braccia di guerra

La spiaggia, la mitraglia, e i raggi
Dei fuoco e polvere
‘Ndria Cambria guardava i fanali
Dell’ultima nave affondata
Mentre dalla torre
Spegneva la cenere dei giorni consumati

Verde la casa dalle finestre bianche
Dove hanno venduto la mia ultima miseria.
Track Name: Elefante
l’Africa purtarunu l’elefante
Pi Carlo antico governanti
Abdul Abbas era il suo nome
E Carlo ne fece gran signore

Carlo, sulu e scunsulatu
Ad Abdul ci cuntava lu passatu
Iddu senza diri nenti
Ca nasca ci tuccava a frunti

Un giorno che Carlo era lontano
Abdul chiusi l’occhi e su purtanu
E per il gran seppellimento
Lu re purtau lu papa in parlamentu
Pirchì dill’omini saputi
Abdul era lu chiù chinu di virtuti

I l’Africa purtarunu l’elefante
Pi Carlo antico governanti
Abdul Abbas era il suo nome
E Carlo ne fece gran signore


Dall’Africa portarono l’elefante
Per Carlo, antico monarca
Abdul Abbas era il suo nome
E Carlo ne fece gran signore

Carlo solo e sconsolato
Ad Abdul raccontava il suo passato
Lui senza dire nulla, con la proboscide
Gli toccava la fronte

Un giorno che Carlo era lontano
Abdul chiuse gli occhi e morì.
E per il grande funerale
Carlo portò pure il Papa
Perché degli uomini conosciuti
Abdul era il più saggio e il più virtuoso